Sincronicità Significative

Per tenere allenato il mio low English ho pensato di ricorrere a qualche app.

Ne ho trovata una carina, si chiama Wordbit e praticamente si attiva ogni volta che sblocco lo schermo del mio smartphone proponendomi una parola ed una frase.

Questa frase che mi propone ora intorno alla parola “important” mi piace eccome, eccola:

Happiness in more important than success.

Qual’è la coincidenza? Semplicemente come frase mi ci voleva dato che recentemente mi ero un pò fiaccato,  questa frase ha dato maggior forza al desiderio ed al lavoro da fare per essere felice senza stare nelle pretese che tutto deve arrivare perchè ci è dovuto.

Scrivere nel mio blog mi rende felice, anche solo una frase…anche solo un saluto …stavolta in English

Have a nice time my friend 🙂

 

 

 

Sapore di vita

20190114_191810427624177.jpg

Emma mi sembra ieri che i tuoi  piedi non toccavano terra e dondolavano dando calci a destra e sinistra. E’ molto bello vederli poggiare a terra, pronti per fare strada e crescere.

E’ tutto molto bello, ed ha sapore di vita…la tua.

Il successo in tasca

Credo, ipotizzo, che siamo in tanti a sapere cosa è buono fare per avere successo e per riuscire a far bene le cose avendone gratificazione e profitto.

Come facciamo a saperlo?

Semplice. Osserviamo ciò che diciamo ai nostri figli ad esempio: ” Per far bene devi fare così!! L’importante è che tu sappia questo e quello!! Se ti succede allora tu fai così! Non perdere la fiducia! Riuscirai sicuramente! Impegnati di più e non ti distrarre!! ” ecc ecc.

Noi, o meglio tanti di noi, sappiamo cosa è bene fare per star bene e per essere felici e di successo.

Ma non si sa per quale strano motivo poi noi non facciamo quello di cui siamo tanto, appassionatamente, convinti e comunque non lo facciamo con la stessa convinzione e sicurezza.

Quindi come fare ad avere successo, a stare bene ed essere felici?

Semplice…basta essere e fare quello che diciamo agli altri di essere e di fare!

Facile no?

Semplicemente Albero

In inverno l’albero non ferma la sua crescita, affatto.

In inverno le sue energie sono raggruppate nelle radici.

Le radici nella la terra si rinforzano e crescono, attingono acqua dalla pioggia e il freddo le tempra.

L’albero in inverno lavora per il suo progetto incessantemente.

Il suo progetto si esprime agli occhi ed è fatto di foglie, di rami spogli,  di frutti e fiori, di alto e orgoglioso fusto e riparo per i nidi degli uccelli, di l’ombra che rinfresca e di ossigeno, di anidride trasformata e di rami forti per le altalene, di protezione per le spalle degli amanti, di cicale inesauribili canterine, di regni di formiche, di mani che vi sia appoggiano, di mani che lo amano e di innamorati tutti attorno.

Creare benefici

Da ogni nostra decisione costruttiva deriva a noi un beneficio.

I Wish Speak English

Frequentemente mi ritorna la frenesia di imparare l’inglese. Studiato a scuola, usato poco per lavoro ecco che ciclicamente mi butto nello studio e poi però abbandono.

Eppure a me di non saper parlare, non dico fluentemente, ma in modo accettabile in inglese proprio non mi va giù!!!!

Oggi ho contattato tramite l’app Pronto Pro una persona per delle lezioni. Stavolta punto solo sul conversare, che in inglese si dice conversation :-).

Consigli per me ne avete?

I Pensieri di Antonio Mercurio, la Luce del sole e la musica del Postino.

Lo sapete che la mattina io, Elliot e il sole ci scambiamo il buongiorno vero? Stamattina tutto era molto evocativo, le luci, le nuvole, i raggi del sole e l’aria fresca. Ho girato questo video e sviluppato un piccolo montaggio ispirato ad un elaborto di Antonio Mercurio che si chiama: ” Regole per la navigazione notturna degli Ulissidi”. Spero vi piaccia, e Grazie ancora all’autore cui esprimo il mio sentimento di gratitudine. Punto di riferimento per la mia formazione e la mia crescita.

Arrendersi. Il Guerriero si trasforma in Artista

img_0734Gpp: Mi sa che mi devo liberare delle Armi. Non so, voi che dite? Oggi ad esempio ho fatto un giro…Bella giornata fresca e piena di sole. Ho visto un panorama mozzafiato…ma queste armi (a prescindere che stavo guardando San Pietro) non mi appartengono e mi pare tanto una stonatura.

Io: Si, credo sia arrivato il momento. img_0734Pensavo di modificare l’ascia ma credo sia meglio toglierla e deporla caro mio. La guerrà è finita, il nemico è scappato e vinto e battuto e dietro la collina non c’è più nessuno solo aghi di pino e silenzio e funghi buoni da mangiare buoni da seccare da farci il sugo quando viene natale quando i bambini piangono e a dormire non ci vogliono andare.

Gpp: Si decido di deporre le armi, voglio liberarmi dello spirito di perenne minaccia contro cui star pronti a ferire. Da tanto è un tempo nuovo e lo voglio riconoscere e coltivare nel mio cuore. Voglio far tesoro di un gran pezzo di storia in cui ho trovato accoglienza e aiuto, ed ho agito tante forze e forme si amore. Mi sussurro silenziosamente “fiducia”…” amore” … “felicità” e sento il mio animo alleggerirsi ed esplorare il tempo del passato e del presente per rileggere tra le righe parti di narrazioni che con arma in pugno e paura in cuore ho tralasciato per timore di scoprirmi e perire.

img_0737Io: Tu non sei solo caro guerriero e tanto mi sei stato di aiuto quando hai ispirato il mio spirito a combattere arginando le nubi scure del mortale lamento. Andrà tutto bene, deponi le armi e poi vedi? Oggi ci troviamo in alto, baciati dal sole con tutto attorno il risultato di forse positive e artistiche molto più forti di quelle guerrafondaie. E su sul castello lo vedi l’arcangelo intendo anche lui a rinfoderare la sua spada. Vai tranquillo amico mio che appena torniamo a casa la tagliamo via quest’ascia…la lasciamo via.  Tu guerriero ti trasforma in Artista e vivi ancora.

 

 

 

 

Ciao Natale…e grazie Vita

Dura Elliot vero? Eh caro mio, il Natale è tosto. Oggi approfittiamo per togliere l’albero che nell’ultimo mese hai assalito a più riprese godendo come un riccio a giocare con le palle quando noi eravamo fuori casa😣😣 e tante ne hai rotte…😂😂😂tante proprio.
Primo natale di Elliot con noi, e nostro con lui. Come lui anch’io sono un po’ affaticato ed è stato un periodo molto intenso di emozioni. Oggi voglio fare una sintesi e voglio dire e dirmi che ho fatto del mio meglio per star bene ed essere felice per me e per la mia famiglia…ho faticato perché per essere felici ci vuole tanto lavoro di spirito, di amore continuo, di decisione e di libertà da conquistare ogni giornone consolidare con nuove decisioni e ancora tanto amore e poi ancora…ancora…e ancora. Sono soddisfatto di come è andata, mi perdono per gli errori che ho fatto. Quest’anno più di altri ho sentito il movimento intestinale dei sensi di colpa. Chi ha i parenti e la famiglia di origine lontana sa quanto ci si sente un pochino dilaniati. Che fare? Stare a casa? Andare? Faccio bene? Faccio male? Eccccheeeepppalllleeee!!!! Insomma con questi elementi un giro mi riconosco di aver fatto un buon lavoro insieme alla mia compagna e Emma. Noi continuiamo nel solco di una tradizione nostra che si nutre ogni anno di amore e conferme progettuali…e combattiamo i sensi di colpa. Quindi caro mio Elliot anche tu hai fatto tanto, buon riposo.

Quando e come nasco Io?

Nasco ogni giorno, ogni mattina e in ogni istante in cui decido cosa fare, che valori seguire e che decisioni prendere. Se mi centro sull’amore per me io nasco all’amore, diversamente nasco ad “altro” o forse non nasco perchè ripeto qualcosa meccanicamente. Alla nascita abbiamo pianto, pianto di vita. Ogni giorno piangiamo, scegliamo quale parte lasciare e accettiamone il dolore…un dolore sano e vi garantisco che la gioia dimorerà nella vita stabilmente. (liberamente ispirato al pensiero del prof.  Antonio Mercurio)

Come Kyashan in ricarica Solare

20190104_09260842759843.jpgLe mattine sono solito usire con Elliot. Solito? mmm vabbeè diciamo che “devo” uscire con Elliot. Tutte le mattine mi ricarico di sole fresco e luminoso. Stamattina mi sentivo un pò come Kyashan. 69-kyashan-prima-puntata

Il sole è mio amico e nella sua immutabile e donativa luce io mi ricarico ogni giorno e sono profondamente grato alla vita con tutti i suoi movimenti che mi hanno portato oggi ad essere qui.

 

Scenario Politico Italia_7. Legge di Bilancio approvata, si parte.

architecture buildings business city
Photo by Pixabay on Pexels.com

L’autunno/inverno del dibattito politico ha visto la contrapposizione senza risparmio di critiche e giudizi feroci tra le forze politiche di opposizione e maggioranza. A detta dei primi la compagine governativa non sapeva dove andare a parare e stava portando il paese al baratro con una legge di bilancio che i secondi, invece, hanno battezzato come legge di bilancio “del popolo” e che, a loro dire, avrà il merito di invertire il declino del paese favorendo la ripresa economica da una parte e dando un pò di più a quelli che hanno di meno.
Insomma maggioranza e opposizione sono su posizioni opposte.

Non mi sono piaciute le modalità di approvazione della legge di Bilancio, non mi sono piaciuti i tempi stretti ma cavolo più che dare addosso al governo Giallo Verde mi chiedo se sarà mai possibile per noi Italiani riuscire a non fare le cose di corsa ed all’ultimo momento. Anche qui le posizioni sono opposte e non ci si risparmia nello scambio di accuse tra governo italiano e commissione europea che, a detta del governo italiano, un pò ha rotto troppo e ha mandato lunghi un pò tutti e sotto la minaccia di una procedura di infrazione per deficit eccessivo.
Numeri quindi, in questo momento storico si è parlato di numeri da mettere nei conti dello stato.
La legge è stata approvata e il presidente della repubblica, credo con sofferenza, l’ha promulgata anch’egli di gran fretta.
Comunque ci siamo.
Ora che la legge è fatta si parte a tutti gli effetti.
Valuto positivamente la disciplina del reddito di cittadinanza, altrettanto positivo valuto un intervento sostanziale (ancora da fare) e forte nella direzione della riduzione della spesa pubblica improduttiva (E ce n’è tanta tanta!!). Positivo è per me anche un taglio a certi livelli pensionistici che non hanno una corrispondenza con i contributi versati.
Ah…non mi piace l’ampliamento ad € 150.000 del limite di affidamento senza gara pubblica, credo che non piaccia anche alla quota maggioritaria del governo e che hanno dovuto ingoiare il rospo.
Altri provvedimenti sono così così, vedasi la pace fiscale e poi ancora c’è il tema della flat tax su cui speriamo possa essere un valido impulso per liberare risorse che possano incrementare investimenti ed opportunità di lavoro.
Certo una mano anche al costo del lavoro ci poteva stare ma capisco che se non si tagliano le spese come si fanno a ridurre la pressione fiscale…mah.

Come sapete io non sono uno favorevole all’alleanza tra i five stairs e la lega.
Non ho nulla contro Salvini, le sue visioni politiche sono differenti dalle mie…semplicemente ed io alle sue mi oppongo.
Come ministro dell’interno lo vedo un pò bulletto, soprattutto con i deboli.
A Roma aspetto il momento in cui ci sarà anche lo sgombro di Casapound.

Continuo a vedere in lui una dei principali rischi per la tenuta del governo.
I 5 stelle vanno avanti e stanno cavalcando l’opportunità fornitagli anche dall’alleato di governo Salvini per portare a casa alcuni punti del loro programma.
La legge anticorruzione è un ottima legge, mi piace e sono lieto che sia andata in porto.

Il nuovo è iniziato e tra poco entreremo in campagna elettorale per le Europee, terreno di scontro tra tutte le forze politiche incluse quelle che in Italia sono contraenti del famoso contratto di governo.
Se il leader della lega dovesse avere grande consenso, e credo che farà di tutto per alimentare l’antieuropeismo condendolo con vittimismo e rabbia che tanti voti portano, beh non escludo che con un consenso ampio non possa decidere di fare il colpo gobbo e prendere a pretesto un provvedimento in disaccordo per buttare tutto in crisi e giocarsi anche in Italia la carta cui lui tanto ambisce, vale a dire leader del centro destra e candidato presidente del consiglio…si perchè io alla rottura del patto con Fratelli d’Italia e con Berlusconi non ci credo per niente…a me mi pare tutto un bluff.

Ma basta dire di Salvini!

Mi sta piacendo sempre più il presidente del consiglio Conte, mi da una sensazione di tranquillità e competenza e credo che preso tra i due leader e vice premier stia facendo davvero un gran bel lavoro. Lui si sta ricavando un ruolo, o meglio pian pianino leggo e mi arriva la sensazione che il suo ruolo inizialmente subalterno e di portavoce di accordi tra i suoi vice ora stia crescendo e che soprattutto sia una buona persona al servizio del paese.

Grazie a tutti

share_temporary-11598544899.jpg

Inizio il nuovo anno esprimendo il sentimento della gratitudine pet tutti voi Amici del Web e mettendo subito un blocco, invece, alla pretesa.
La vita non va sempre come vorremmo noi ok! Ma non facciamoci fregare perchè tante volte a descrivre “la vita” siamo noi ma sotto i fumi velenosi delle pretese.
Dentro di noi e forse sin dai primi respiri vitali c’è quella che dice: “Se non è come voglio io allora non va bene e non la voglio, e anzi non la vorrò mai più!”.

Dentro di noi, e meno male, c’è anche tanta saggezza e la “libertà” di scegliere. Gli studiosi di scenze umane indicano con il termine “SE” quella parte di noi in cui pulsa il nostro progetto di vita alimentato ad amore inesauribile. Questa parte ci suggerisce costantemente la crescita anche se è faticosa, ci fa vedere le cose per come sono…lasciando sempre all anostra capacità decisionale la libertà di sceglire cosa fare.
Il potere di decidere ce l’abbiamo “solo” noi e se decidiamo di fonderci con il nostro SE abbiamo potenza creativa dentro e trasformiamo ogni giorno la vita non subendola ma “crandola”.

Quindi cari miei amici del web voglio farvi arrivare il mio sentimento di gratitudine per i contatti e le condivisioni di cui mi avete fatto dono e che riempiono di gioia, metto sotto i piedi la pretesa e vi riconosco tutti per la vostra bella e costante presenza.

Ora non voglio dilungarmi in pistolotti ma in estrema sintesi dico Grazie per i doni che mi avete fatto anche se io non sempre ricambio con altrettanta presenza nei vostri blog. Per il 2019 mi rendo disponibile a migliorare.

Voglio sapere di più

Pronto per mettermi e dormire ed ecco che mi ritorna alla mente un pensiero ed un “dire” che da oggi volevo, appunto, “dire”.
Dire che tante cose non le so, non ne ho nozioni, ma sono certo che mi piacerebbe saperne di più.
Di Matematica e di musica ad esempio ma anche di ingegneria e di astrofisica, e di chimica e di religioni vorrei saperne di più e di filosofia antica e di antropologia e di storia della Russia e della Cina vorrei saperne di più ( e di tanti altri paesi)
… e l’inglese vorrei sapere per andare oltre “English is important for my job”
…e sull’inglese non è detta ancora l’ultima perché a me questa cosa di non avere disinvoltura e padronanza tali da conversare in inglese non mi va proprio giù o meglio…mi piacerebbe tanto…come saper ballare ad anche.

So curioso e so pigro pure, e ho tante cose ancora da imparare…meno male.
Buonanotte sognatori and goodnight dreamers

Mio Sole Mio SE’

Con il sole testimone affermo e rinnovo la volontà e la decisione di crescere e creare sempre più bellezza nella mia vita accudendo e alimentando progetti centrati sull’amore

Io, mia madre Leonarda 😘 e un vaporizzatore.

I nostri genitori, i nostri genitori. Gioie e portatori di vita ma anche persone con i loro dolori e le loro paure. Oggi ho abbracciato mia madre dopo uno scambio di opinioni sull’utilizzo di un elettrodomestico🤔. Il tema su cui abbiamo lavorato insieme non era l’umidificatore ambientale e la sua utilità ma il tema “dell’accogliere” le occasioni e le proposte di amore per se. I genitori con gli anni tendono a diventare rigidi e conservatori, mia madre si chiama Leonarda ed ha 81 anni e tanta energia e tenacia. Io sento che loro hanno paura di perdere il controllo e di perdere la loro autonomia ed indipendenza e dicono frequentemente No; forse è per questo che diventano rigidi nell’accogliere consigli e mani tese. Loro lo fanno per difendersi, è un fatto umano quindi nessun giudizio…ognuno si difende ed ha diritto di farlo😎. Però pure io sono energico e tenace e anche i miei fratelli e non molliamo e assumiamo frequentemente i panni delle forze che invece spingono per continuare invece a crescere, che non si smette mai di imparare e di cambiare.

I genitori portano doni. Si perché i nostri genitori non propongono comportamenti tipici della loro età, sia ben chiaro non è un fatto anagrafico. Loro ci fanno il dono di permetterci di vedere “dei comportamenti umani” solo con più nitidezza e chiarezza sul messaggio emozionale sotto.

I genitori portano tante più cose buone di quanti, anche ci sono, errori possono aver commesso.

OK inizio “breve frase fatta” ma ci Sta!! E chi non ha mai fatto errori, e chi non è mai stato testardo, e chi non si è mai opposto ai consigli soprattutto quando erano validi e ci facevano vedere delle aree dove veramente avevamo fatto o detto una cavolata? STOP fine “frase fatta” che ci stava.

I genitori, dicevo, quindi ci fanno dei doni perché ci fanno vedere con chiarezza aspetti dell’animo umano che sono di tutti.

Oggi ci siamo abbracciati io e mia madre, ed abbiamo fatto insieme un lavoro spirituale che attraverso il dialogo e la condivisione di alcune informazioni hanno portato entrambi a decidere che su una decisione presa e su una cosa troppo frettolosamente giudicata negativamente ci si potesse invece ancora ritornare con spirito nuovo. Non abbiamo parlato del vaporizzatore per ambiente domestico, o meglio anche di questo, ma il punto di incontro del nostro dialogo è stato condividere le emozioni ed esplorare la rigidità, la paura ad affidarsi, l’ importanza di lasciarsi “anche” guidare e della condivisione e della coralità come opportunità. Lei, io e noi possiamo ogni giorno accrescere la consapevolezza attraverso il dialogo autentico con noi stessi e con gli altri. Non è vero he non abbiamo bisogno, tutti siamo bisognosi e tutti siamo in relazione con gli altri e con la vita e se ci opponiamo a questa relazione l’energia non circola e il nostro campo energetico vitale va in sofferenza e si producono solo esperienze negative.

Così oggi mia madre mi ha seguito e mi ha fatto il dono di affidarsi a me. Io le ho spiegato per benino come funzionava l’aggeggio elettronico rispondendo ai suoi dubbi e paure sul funzionamento del terribile ritrovato della tecnologia moderna. Insieme abbiamo conosciuto meglio questo mostro elettronico e insieme abbiamo esplorato le potenzialità per la sua funzione e soprattutto ci siamo fatti insieme dono di seminare uno spazio relazionale tra genitore e figlio centrato sul quanto è figo l’amore per noi stessi, di come ci fa stare bene e come abbiamo un grande potere e possiamo in ogni momento cambiare comportamento, cambiare idea anche attraverso il dire a qualcuno ” mi dispiace” ed aprire il nostro cuore alla grandezza della libertà che c’è in un messaggio di riparazione. Siamo stati bravi tutti e due e ci siamo abbracciati.

Grazie Mamma per avermi seguito, so che non ti è stato facile e questo rende ancor più grande il tuo merito ed il dono, dono di fiducia e riconoscimento in me.

PS: il terribile mostro tecnologico con luci ed aromi sarà un utile strumento nella sua casa, tutti hanno diritto ad una seconda possibilità…anche il vaporizzatore…ma soprattutto NOI.