11 – Veniamo a noi Stronzo (Gpp)

IMG_9047Giovane Guerriero Piccolo Piccolo (Gpp): C’è aria di tempesta a vedere dal titolo
daZeroaInfinito.com (daZaInf): No tranquillo, il contrario semmai. Tempesta d’amore 🙂
Gpp: Eh…immagino. Ci siamo quindi?
daZaInf: sai io mi ricordo ancora l’odore di quando ti ho trovato. Era autunno e nella mia Renault 5 c’era un area pregnante di fumo e di umido. Oggi Guardo in faccia non “il Re” in generale ma “un RE” in particolare, ed è quello dell’odio.
Gpp: ti ascolto.
daZaInf: Questo sovrano ha avuto – e purtroppo spesso ha ancora – libertà di azione dalle mie parti e sinceramente ora mi sono stufato.
Gpp : Intessante ed era ora, direi!
daZaInf: Vedi guerriero uno dei temi della mia storia è il tema del rifiuto, sarà che quando vengo al mondo non era previsto il mio arrivo … sarà altro, ma sta di fatto che ogni volta che mi capita di vivere anche solo da lontano un rifiuto mi si attiva di nuovo una risposta reattiva rabbiosa. Ora il fatto è che come ho detto tempo fa l’odio è un sentimento a doppia lama velenosa. Da una parte va verso gli altri e dall’altra va verso se stessi per cui accade che ci si da addosso e ci si condanna per non essere “il meglio del meglio”.
Gpp: Ti capisco e so cosa intendi. Anche io che sono piccolo piccolo tante volte ho sentito questo dolore, a me succede quando non mi sento riconosciuto. Dio quanto mi arrabbiavo anch’io e poi mi incavolavo anche con me per non essere come i Guerrieri Grandi Grandi.
daZaInf: Caro mio, dico che la vita vuole che noi facciamo un passaggio. Io non voglio più farmi fregare dall’odio.
Gpp: Lo credo anch’io, lo facciamo insieme?
daZaInf: Va bene, facciamolo.
daZaInf & Gpp: Cara vita, a te il nostro impegno. Impegno nell’abbandonare l’odio e lasciarlo naufragare e sciogliere nella capacità da sempre nostra come proprietà della vita di poterci perdonare, di perdonare e di amare;
Cara vita, da sempre alleata attenta;
Noi ci riconosciamo che possiamo trasformare la rabbia e l’odio e e consolidare fiducia e amore;
Amore, che è l’origine di ogni pulsazione e idea di vita;
Amore è in ogni essere, e noi esistiamo;
Amore come dono;
Amore come progetto con la vita insieme;
Che insieme abbiamo una mission;
Che siamo noi stessi vita che dona vita;
Che trasformiamo un cuore di pietra in uno che ama;
Che è ogni secondo un sospiro di sole;
Che è di nuovo ruspante primo respiro, pianto vitale;
Che il perdono è atto supremo;
Che il passato rimane a ricordare e ad incoraggiare;
Che siamo liberi da sempre;
Che siamo liberi di amare e di odiare;
Che oggi l’odio lo guardiamo in viso;
Che ci assumiamo il nostro e lo vogliamo trasformare;
Che non abbiamo paura ma fiducia;
Che ci sentiamo orgogliosi delle lacrime versate e delle cadute;
Che siamo guerrieri … e di quelli buoni;
Che sentiamo di usare l’arte e la saggezza come pure le gambe ed i polmoni;
Che non siamo supereroi umani;
Che teniamo forte il timone;
Che abbiamo servito sovrani stronzi…e ci può stare!
Che è ora di chiudere quella partita
Che ne iniziamo una più bella
… si chiama vita.

daZaInf: Ciao caro Guerriero piccolo piccolo, sono stato davvero bene con te e mi sei stato d’aiuto. Ritrovarti mi ha permesso di fare un bel viaggio. Ora non perdiamoci di vista ok?
Gpp: No, non ci perdiamo di vista. Io ci sarò sempre, abbiamo cantato insieme e quindi esistiamo insieme e insieme diveniamo. E poi ho preso gusto qui da te, mi ci trovo bene. Magari studiamo una rubrica “Il Giovane Guerriero piccolo piccolo in giro per la città”.
daZaInf: Si, e magari ti trovo anche una giovane Guerriera 🙂 e dei compagni di viaggio.
Gpp: ne sarò lieto
daZaInf : Ciao  ed ancora grazie alla vita che ti ha messo sulla mia strada facendoti cadere da chissà quale mano una sera d’autunno di tanto tempo fa quando ti ho trovato nella mia Renautl 5 che aveva un area pregna di fumo e di umidità.

Pubblicato in Racconti dalla Zattera, Skatto Fotografico, Tutte le Categorie, Un guerriero piccolo piccolo | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Arisa – Meraviglioso amore mio

Buona serena serata a tutti. E se capitate sul post di mattina allora buona giornata. Se é un tempo strano allora che esso si trasformi presto e bene e se piove che venga giù tutta l’acqua i fulmini lampi e vento necessari e il sereno e le sere e le stelle, i baci e i sospiri e il sonno con un bel sogno.

Pubblicato in Tutte le Categorie | 2 commenti

Cambiare in modo adulto, a ciascuno il suo.

🤓Tema: I cambiamenti e le separazioni ( ad es: le abitudini obsolete e che non ci fanno essere felici)

😎Svolgimento:Io sono un romantico e mi distacco con difficoltà, lo ammetto, anche dalle cose che non mi piacciono. Forse non lo faccio per non vivermi il dolore, appunto, del distacco.
Però è vero che la separazione ci deve essere altrimenti non vi sarebbe crescita e non ci sarebbe avanzamento e evoluzione, lo narra la vita intorno a noi fatta di “mira miliardi” ( termine inventato ora 😂 ) di persone e di cose che ogni secondo cambiano che lo vogliono o no. Ieri mattina ho ascoltato una riflessione che mi è piaciuta tanto e parlava delle cose che vanno fatte in modo “adulto”. Cambiare e separarsi, trasforamrsi e ri crearsi sono passaggi che in parte nella vita accadono meccanicamente e sono il risultato di evoluzione insito nel patrimonio di vita biologica ed adattiva che è in noi, in parte però sono il risultato di un atto volitivo e hanno bisogno per essere dei “cambiamenti buoni” una modalità adulta nell’essere approcciati e portati avanti. In noi vive anche il piccoletto/la piccoletta che siamo stati e loro si sa che vogliono fare come dicono loro, sono testardi e orgogliosi. Ma se penso alla parola “adulto” allora mi sento – essendo io un adulto anagraficamente ed esperenzialmente parlando – che posso farcela, penso ed ho consapevolezza che non sarà facile e sento una specie di responsabilità positiva. Potere agli adulti/alle adulte, quindi, che siamo.…che poi i giovani giovani non pensino di essere immuni in quanto “non adulti”, perchè ognuno ha una un attitudine all’essere “adulto” nel proprio giusto spazio tempo e la vita chiede cambiamenti adeguati. Buona attitudine a fare cose da “adulti” a tutti, di ogni età.

(Il testo di sopra é un contributo ad un bell’articolo pubblicato dalla Counselor Key Fenn e pubblicato sul numero di dicembre della rivista on line Solaris.it. lo trovate qui https://www.solaris.it/index.php/distacco-sapersi-distaccare-unarte/

Pubblicato in Racconti dalla Zattera, Tutte le Categorie | Contrassegnato , , , , , , , , | 4 commenti

When You’re Gone. Ciao Dolores

Mi mancherà questa voce, la voce di Dolores O’Riordan.
Ma esprimo gratitudine a lei, alla band dei Cranberries ed alla Vita per averci donato un sound che invece non morirà mai.

Pubblicato in Tutte le Categorie | Contrassegnato , , | 5 commenti

Posso essere felicie e stare bene.

4 anni fa ho deciso di smettere di fumare e ne ho tratto felicità e benessere, ora decido di nuovo di smettere anche di odiare (stop critiche e seguo le ragioni dell’amore e stop a quelle della rabbia) e mi stanno arrivando felicità e benessere. Si può fare 😀😀 io ci credo.

Pubblicato in Tutte le Categorie | 6 commenti

Amore è anche “resistere”

Pubblicato in Tutte le Categorie | Lascia un commento

Capodanno: un anno da vivere.

“Coglierò ancora il fascino e la magia di nuove storie
Sognerò quel che sarò
Sorriderò al mondo che guarderò
Vivrò come e meglio di quanto ho già vissuto
Troverò il tempo per guardare le stelle e per continuare a sperare
Combatterò per colmare la mente e il cuore di perdono e di doni
Chiederò forza, gioia e amore
Parlerò con verità e libertà
Cercherò la bellezza e l’incanto che ancora mi stupisce
Vorrò perché voglio e posso … mai devo
Piangerò e poi riderò delle medesime cose
Giocherò con me stessa e mi sentirò principessa in ogni luogo
Crederò che questo sarà un buon anno per tutto l’anno…
per me, per voi, per tutti noi: i Cosmo-artisti del 2018″ (di. Antonella Orecchio)

Quella di sopra è la chiusura poetica di un bell’articolo scritto da Antonella Orecchio e pubblicato sull’ultima uscita di dicembre della rivista telematica Solaris.it , a me é piaciuta tanto sia la chiusura poetica che l’articolo e per questo voglio amplificare la diffusione anche dal mio blog per tutti voi.

L’autrice è una Counselor ed un Antropologa Esistenziale molto preparata e in gamba, a lei oggi i miei complimenti per il bel pezzo autentico e valido.

L’articolo intero lo trovate qui insieme a tanti articoli altrettanto validi, buona lettura:

https://www.solaris.it/index.php/capodanno-un-anno-vivere/

Pubblicato in Poesia, Tutte le Categorie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Life Message

Stamattina due frasi hanno catturato la mia attenzione venendo in ufficio.

Il primo su un furgone: “Raggio di sole”; Il secondo su un autobus: “Non lasciare i tuoi sogni nel cassetto, realizzali”.

Non so perchè e per come ma entrambi i messaggi mi servivano. E quindi dico alla vita: ” Grazie, messaggio ricevuto”; E come avrebbe detto Troisi: “Mo me lo scrivo”.

Buon sole e buoni sogni a me e a tutti

Pubblicato in Tutte le Categorie | 10 commenti

Pronto Soccorso Pediatrico Real Time

h 11:30 – alta fiducia a breve ci chiameranno per visitarci

h 12:00 – però quanti siamo

h 12:30 – abbassamento di fiducia chissà quando ci chiamano

h 13:00 – forse non era necessario venire, ma ora ci siamo quindi pazientiamo

h 13:30 – il maschio di casa va alla ricerca di qualcosa da mangiare

h 13:45 – pare che stanno chiamando più velocemente forse ci siamo…nuova fiducia.

Grande comprensione per chi lavora, per i bambini tutti bisognosi di attenzioni e cura e per i genitori pazienti … quelli polemici e distruttivi invece sono una gran rottura, stare alla larga da loro.

ps: rientro a casa h 23:30😣😥😤 i bambini sono stati tutti “grandi”.

Pubblicato in Tutte le Categorie | 10 commenti

Promemoria

Mentre sto criticando qualcuno e mi sto arrabbiando con lui, proprio in quello stesso momento sto criticando e giudicando negativamente me stesso.

Pubblicato in Tutte le Categorie | 7 commenti

10 – C’è posto per te (Gpp)

IMG_8944

“Hei voi della vita, C’è posto per me?”.
Può accadere: che ci sentiamo in panchina, e può accadere che reattivamente giudichiamo e ci giudichiamo.
Proposta: mettiamo sul campo le situazioni similari, vale a dire le situazioni (casa,lavoro,scuola, amici ecc) in cui ci sentiamo in panchina. Assumiamo queste situazioni come uno speciale cruscotto esperenziale. E poi affermiamo: “Smetto subito di giudicare e di giudicarmi”.
Ipotizziamoci: comadanti di un Boeing 747 (che poi lo siamo davvero) e osserviamo la strumentazione del nostro cruscotto…con mani ferme sui comandi e quando saltellano di nuovo i sensori (giudizio) chiediamoci in modo rivoluzionario il cambiamento che ci viene richiesto.
Sono certo: che quando noi cambiamo allora anche lei, la vita, cambia pari pari così come lo desidera l’ autenticità del ns cuore.
Parola di Giovane Guerriero, seppur piccolo piccolo. C’è sempre posto per te.

Gpp: Hey autore ricordi che abbiamo ancora un tema aperto?
daZaInf: Eccome! Sono in ascolto.

Pubblicato in Racconti dalla Zattera, Skatto Fotografico, Tutte le Categorie, Un guerriero piccolo piccolo | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

E tu che dono ti vuoi fare? DoniAMOci AMOre

Tempo di doni…e che sia il benvenuto sempre e che non passi mai più. Alleluia.

Dopo il precedente post sulle cose di cui desideravamo liberarci ora è tempo delle cose che desideriamo riconoscerci,  qualità e specialità che siamo e che abbiamo. Tempo di donarsi il meglio, un dono per noi, quindi, un gesto in scrittura un affermazione e un proponimento, una carezza all’anima tramite tastiera per riconoscere il buono che abbiamo e che siamo, sforziamoci a cercarlo…c’è ne sono certo.  un impegno a volersi bene ed a non dimenticare di donare e dire, di donarsi e dirsi parole d’amore…perchè siamo esseri speciali e nobili principi e principesse della vita.

Io inizio e voi – se lo desiderate – aggiungete i vosti doni a voi nei commenti.

Io voglio farmi il dono di amarmi e di perdonare e perdonarmi sempre di più e per sempre ogni giorno. Voglio riconoscermi il grande impegno che metto in campo nella vita e poi anche che ho tante persone che mi vogliono bene e che gli sono grato.

Buone festività a tutti.

Leonardo

Pubblicato in Tutte le Categorie | Contrassegnato | 26 commenti

Nell’albero

Buongiorno a tutti, oggi vi porto a fare un giro nel nostro albero di Natale 😀

Pubblicato in Tutte le Categorie | 20 commenti

Andiamo a Comandare

share_temporary-1.jpg

Immagine | Pubblicato il di | Contrassegnato | 8 commenti

Cosmo Art e Spiritualità – Chiedere Aiuto

Quando le cose non vanno come vogliamo noi ci viviamo la ferita allo stesso modo di quando ci arriva una frustrazione e/o un dolore da qualcuno. L’orgoglio nella misura in cui ci impedisce di poter chiedere aiuto e farci aiutare è un vero veleno che inquina la nostra vita.
Buona Visione del nuovo contributo di Ersilia Rubano dell’Istituto Solaris a cui esprimo gratitudine per questo progetto comunicativo che mi piace tanto e che sono felice di condividere sempre nel mio blog. A lei la parola…

Pubblicato in Racconti dalla Zattera, Tutte le Categorie | Contrassegnato , , , , , , , , | 3 commenti

Buon giorno a tutti

Pubblicato in Skatto Fotografico, Tutte le Categorie | Contrassegnato | 12 commenti

9 – Il dolore è una forza Cosmica (Gpp)

Radici oscure in abito da sera lusingano pensieri ancestrali antichi sotterranei e cosmo planetari. Il tempo oggi è nuovo.
Narciso arma a doppia punta. Un fiore sotto traccia racconta alla terra di un cielo e di un sole … la vita comunque altrove.

daZeroainfinito: Hei Guerriero🤗 come va ti sento poetico oggi!
Guerriero piccolo piccolo: Eh già.
dZainf: fa un certo effetto il tema delle radici
Gpp: si è molto evocativo e ieri mi hanno ispirato🤔
ZaInf: Tutto bene? E’ da un pò che non ti si vede in giro. Dovevi raccontare del dolore da un po’. Hai latitato eh😉
Gpp: un buon guerriero sa prendere il giusto tempo
Zainf: Parole sante caro mio🙄 e complimenti vedo che ti sei ristabilito.
Gpp: Si, sono di nuovo in piedi. Mi sono reincollato al mio progetto, ma devo essere grato all’autore del blog😗😗…per quanto poi è stato lui a rompermi😎…eh vabbè…ha riparato e accolgo il suo impegno al meglio di come ha potuto. Del dolore mi ricordi eh…🤔 tema impopolare. Non credo avrai molti lettori. Ma tu sei simpatico e curioso di cose buone e di crescita e voglio raccontarti di ciò che ho sentito su sulle stelle. Sei pronto?

ZaInf: quando vuoi.
Gpp:ho sentito su nelle stelle che è stato introdotto qui tra le persone per un fine.
ZaInf: Ho sentito qualcosa al riguardo. Certo il dolore una risorsa per un fine è un idea rivoluzionaria🤓 e difficile da accettare 😡.
IMG_8776Gpp: hei non ti infervorare, che non ho nemmeno iniziato. Sai a cosa serve il dolore? Serve per non farci perdere tempo, ecco. Quando esso arriva “hanno detto su nelle stelle” arriva perché alla persona viene chiesto un cambiamento ed una trasformazione, esso è pressappoco la forma visibile che la vita ci manda per dirci DIAMOCI UNA MOSSAAA!! Ci sono grandi capacità creative umane in ognuno di noi e la vita ha bisogno che le usiamo. Nel dolore vi è una forma efficace di spinta ad agire risorse creative e trasformative per darsi una opportunità di venirne fuori. 🤓Come massi di marmo possiamo rimanere inerti e morti nel nostro dolore e dando colpe e responsabilità tanto a noi quanto agli altri (e magari anche con prove alla mano👨‍🎓👨‍✈️) oppure decidere di trasformarci e fare come gli artisti😀. Prendi un’opera d’arte ad esempio, essa è il risultato di più trasformazioni, la prima avviene “nell’artista” che deve superare i sui dolori che – ipotizzo – dicono più o meno:“ non sono bravo perché …, e io ho avuto un incidente altrimenti…, e se io fossi stato…, e se io avessi avuto…, ed io ho paura perché…, ed io sono arrabbiato e quindi…, e a me mi hanno fatto questo e ora… ecc ecc”. La seconda trasformazione è nella materia, lo scultore lavora la pietra e il marmo così come un pittore i colori e altri ancora i propri strumenti e i propri. Ogni azione, ogni martellata come ogni colore scelto e mischiato con gli altri sono una decisione interiore prima ed un azione poi. Questa capacità è una prerogativa dell’Uomo. Ti risulta per caso che altri esseri viventi sappiano realizzare opere d’arte e capolavori che addirittura sopravvivono all’autore come ad esempio il David di Michelangelo? Io non ho notizia a tal riguardo.
ZaInf: Boo…certo gli animali pure fanno cose ma non saprei se lo fanno per spirito di adattamento o per spirito creativo come accade gli umani che, invece, nelle loro realizzazioni esprimono la capacità dell’essere umano di trascendersi👏👏.
Gpp: Ecco! Diciamo che in base alle ns conoscenze attuali non lo fanno. Ora ho bisogno però di ripetere un concetto. 🗣🗣Il tema del dolore che non va inteso con il “procurarsi il dolore” o con il “permanere masochisticamente nel dolore” o nell’ “essere felici per il dolore che ci arriva”. Nulla di questo☝️☝️!!
Zainf: Giusto!!!
Gpp: Quindi ecco che:
– alle stelle ho sentito raccontare che da tempo hanno capito la potenza di questo elemento;
– che l’uomo ( solo lui e non altri esseri viventi) può attingere alla propria saggezza nella capacità di decidere di darsi un’anima che trascende il dolore;
– che esiste l’arte come prova concreta che l’uomo sa creare una vita “artistica” e metterla in un opera che se poi è un capolavoro produce un campo di bellezza che una volta generato poi vive anche dopo la morte dell’autore e addirittura all’infinito ( almeno fin quando esisterà la dimensione del ns spazio tempo!!!);
– che come con la tela lo stesso può fare l’uomo sia da solo che in gruppo della propria vita un opera d’arte.
ZaInf: Dici che in questo modo la vita raggiunge un suo fine?
Gpp: Certo, se come persone riusciamo a creare un quantum di energia sotto forma di bellezza facendo della vita sia come singoli che come gruppo un opera d’arte allora la vita si da anch’essa un anima immortale e che – così come la bellezza dei capolavori vive e viaggia da generazioni in generazioni tra le persone allo stesso modo la vita ed il ns universo avranno un anima in grado di sopravvivere e di viaggiare da un universo all’altro.
ZaInf: Difficilotto però!!
IMG_8761Gpp: Non ci pensare alla difficoltà. Prendila come una bella storia, raccontatela e raccontala e vedrai che quando di nuovo ti troverai in difficoltà magari pensa che la vita ha bisogno di te e ti sta chiedendo un superamento che sarà una straordinaria opportunità per te e per lei. Fai L’artista e non la vittima😉😉.
Zainf: Si ma è difficile e faticoso e poi chi lo dice che uno poi lo vuole fare questo passaggio?
Gpp: Si è impegnativo. Ma sta di fatto però che il dolore c’è ed esiste e fino a quando non abbiamo trovato un modo per cancellarlo dalla esperienza umana è bene imparare a usarlo.
Zainf: Sei un grande!! E cavolo quanto parli pure tu!!
Gpp: Un grande guerriero piccolo piccolo.

Nota dell’autore: racconto liberamente ispiraro alla Cosmo Art di Antonio Mercurio in cui anche il giovane guerriero piccolo piccolo si ispira tanto…eccome!!!!

Pubblicato in Racconti dalla Zattera, Skatto Fotografico, Tutte le Categorie, Un guerriero piccolo piccolo | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

NarraAscoltaStorie_23. … mazzate e lacrime.

Ad andrea fermo con la sua moto nel traffico poi qualcosa attira l’attenzione. Dietro una macchina una moto con un omone sopra. Tante altre moto a girare attorno ad accorciare la strada usando malamente il marciapiede. Andrea attende, dovrebbe essere già in ufficio mah…”sticazzi”. Si infila tra la moto e la macchina e poi si ferma ancora che avanti è un muro di lamiere e smog; in quella pausa forzata guarda lo specchietto … dietro di lui accadono cose:

Gustavo: A bella te devi da na calmata!!!
Silvia: Che cazzo vuoi, se non te ne vai ti meno…stronzo!
Gustavo: A matta!
Silvia: A me dici? (e nel mentre allunga la mano sotto il sedile della macchia tirando fuori una piccola mazza da baseball)
Gustavo: Ma che ti credi di fare!
Silvia: Ah dici? (e giù di colpi scomposti dall’interno della sua macchina ed in modo scomposto e scomodo colpisce gustavo sulla schiena e sul casco)
Gustavo cerca un supporto attorno e incontragli occhi di Andrea che ha seguito tutto. Cerca un alleato per venir fuori in modo dignitoso da una situazione comunque imbarazzante. Chiaramente Silvia è furiosa e lui vorrebbe scappare ma farlo con dignità.
Gustavo: ( decide di allontanarsi) A scema!!

Andrea perplesso dalla scena prova una empatia con Silvia che per aver ragito in quel modo deve essersi sentita molto aggredita lei stessa. Per un momento ha visto la freddezza di quel mezzo di difesa ed in questa faase storica in cui molto si parla di violenza alle donne Andrea pensa che Silvia si difende da un dolore con la mazza. Con quel pensiero va avanti. Al semaforo successivo vede Gustavo e gli si affianca. Gustavo lo ha riconosciuto.
Andrea: Ma che cosa è successo?
Gustavo: Niente. Mi ha tagliato la strada rischiando di farmi cadere. Io gli ho detto che deve scopare di più!
Andrea nota un rivolo lungo l’occhio sinistro di Gustavo, come un trucco che si scioglie… sente empaticamente Gustavo, sente è che lui è anche addolorato e che ha consapevolezza di aver detto una cosa non carina a Silvia.
Andrea: Siamo tutti stressati! Dobbiamo stare più calmi ed essere comprensivi che le mattine sono dure per tutti.
Andrea accellera e poi … la sua routine con un pensiero a due dolori opposti che si sono fatti ulteriormente male. Empaticamente sente la durezza del vivere di molti…a volte.

Pubblicato in IlNarrAscoltaStorie, Tutte le Categorie | 3 commenti

8 – Mi sono rotto. (Gpp)

IMG_8829daZeroainfinito: Hei guerriero, cos’è stato un incidente?
Guerriero piccolo piccolo: Anche i guerrieri si rompono, in tutti i sensi caro mio, io ora sono un pò a pezzi. Certo che ci vuole una pazienza!
daZaInf: Ti prometto che ti riparo e che la prossima volta starò più attento.
Gpp: Di questo ne sono sicuro! Che abbiamo ancora cose da raccontare. Io sono forte e non mollo ma tu pure stai sul pezzo che il prossimo è un tema importante da trattare ok?
daZaInf: Ok guerriero…che poi una cicatrice magari ti da anche un pò di fascino in più.
 

Pubblicato in Racconti dalla Zattera, Skatto Fotografico, Tutte le Categorie, Un guerriero piccolo piccolo | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

7 – Quand’è il tempo della felicità? (Gpp)

IMG_8809daZeroaInfinito.com: Hei… ma quando si è felici? Vedo tanto impegno in giro. Secondo i miei calcoli dovremmo essere già essere felici!!
Guerriero Piccolo Piccolo: mmm, sempre sta cacchio di matematica!! Non sei mai andato daccordo con i numeri…ecco perchè non ti ritrovi con i calcoli. Vedi che è dura essere felici, richiede impegno e fatica.
daZaInf: Dici?!
Gpp: Ne sono convinto! Ma la vita non è perfetta e nemmeno noi lo siamo, e nemmeno gli altri. Ed in questo vortice di imperfezioni facciamo sempre calcoli…su quando tutto sarà perfetto e così saremo felici.
daZaInf: Quindi?
Gpp: Scegli tu se vuoi essere felice, ad esempio proprio ora? Sono sicuro che quando avrai scelto troverai tanti buoni motivi per esseerlo e goderne.
daZaInf: Ora ad esempio sono felice!…mentre sto scrivendo
Gpp: Buon momento felice allora.
daZainf: Si, grazie. Amo questo momento e scrivere mi rende felice.
Gpp: Siamo felici quando facciamo qualcosa per esserlo. Quando scegliamo di esserlo. Quando cambiamo per esserlo. Perchè diversamente “nella nostra vita non cambia niente se niente cambia”.

daZaInf: cari lettori voi quando siete felici?

Pubblicato in Racconti dalla Zattera, Skatto Fotografico, Tutte le Categorie, Un guerriero piccolo piccolo | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 7 commenti