Madre Vita

La vita è suprema meravigliaIMG_8567
fonte instancabile di amore
per noi, si per noi tutti.

A tutti è capitato di arrabbiarci con lei
…e lei?
La vita ( madre)  ama, punto.
La vita non segue i nostri capricci e umori.
La vita ha tempo e attende, e guarda.

Ci sarà capitato di imprecare contro di lei.
La vita non ha reagito.
La vita non si è offesa.
La vita non si è stancata.

Ci sarà capitato che poi tutto è andato bene.
La vita ha sorriso.
La vita non ha infierito.
La vita non ha presentato il conto.

Ci sarà capitato imbarazzo di fronte all’amore .
La vita ci dona amore.
Sia lode al suo amore ed canto gratitudine e disponibilità ad amare io stesso come la vita (madre) sa fare.

La realtà di cose, di pensieri e parole

Tutto crea la mia realtà…
la crea la decisione in questo momento di scrivere una ballata come viene viene
la crea il modo di svegliarmi e la scelta di sorridere alla mia sposa, il bacio ed il sorriso a mia figlia
la crea le parole con cui saluto in mio cane che scodinzola e vuole essere salutato
la crea la scelta di non accendere la tv al mattino
la scelta di non negarmi nello schermo di uno smartphone
la scelta della pagina facebook da visitare
la scelta della canzone da ascoltare
la scelta della colazione da fare
la scelta di bere un bicchiere d’acqua fresca…ora
la scelta di concepire e affermare pensieri di fiducia
la crea cosa dico
la crea la scelta delle parole
la crea salutare una persona in modo cordiale
la crea mandare a cagare una pesona negativa
la crea scegliere il modo di intendere alcune parole che all’inizio possono fare male
la crea la scelta di voler vedere oltre le parole
la crea respirare
la crea respirare ancora
la crea scegliere di donarsi qualcosa anche se ci sembra dovuta e normale
la crea farsi dono del meglio che possiamo fare
la crea accettarci per quello che possiamo fare e che facciamo
la crea accettarci per quello che non possiamo fare e non sappiamo fare
la crea scegliere a chi telefonare
la crea scegliere cosa mangiare
la crea scegliere di non prendere un caffè di troppo
la crea scegliere la gratitudine verso il proprio corpo
la crea scegliere di vedere le tante cose che ci sono e sono buone
la crea lavorare per qualcosa che si ama
la crea scegliere di smettere di fare ciò che non si ama e che ci fa soffrire
la crea mangiare più frutta e verdura
la crea donarsi delle buone tisane
la crea perdonarsi per quante volte si è usato parole crudeli contro le tisane
la crea scegliere di non odiarsi più
la crea scegliere di amarsi comunque sia
la crea chiamare la “paura” con il suo nome
la crea saper chiedere aiuto
la crea la relazione che scegliamo di costruire con la persona che amiamo, la scelta di fare cose insieme anche se sappiamo che ognuno è bravissimo a farle altrettanto bene da soli
la crea regalarsi un PC nuovo, da cui sto scrivendo ora
la crea sentirsi fighi per quello che si è
la crea fermarsi dei secondi ad ascoltare uccellini che cantano fuori dal mio balcone e respirare a pieni polmoni riconoscendo il dono della vita in tutte le sue forme
la crea riconoscere le tante cose buone che sono accadute, accadono e stanno per accadere
la crea scegliere di dare alle esperienze negative e dolorose il loro posto nella storia
la crea la scelta del film che vedrò
la crea la persona con cui sceglierò di non parlare per non sentire il suo lamento
la crea la mano che allungherò verso la mia sposa
la crea camminare mano nella mano di sera…come stasera che l’estate è già nel profumo dell’aria
la crea non abboccare alle provocazioni
la crea riconoscere quando si è stanchi
la crea il saluto di buongiorno al mattino
la crea il saluto di buona serata a sera
la crea il saluto di buona notte prima di mettersi a dormire
la crea l’abbraccio
la crea la stratta di mano
la crea non giudicare l’altro per la sua debolezza
la crea non giudicare noi stessi per la nostra debolezza
la crea non giudicare
la crea giocare
la crea scegliere di essere curiosi
la crea scegliere di non essere invidiosi
la crea invidiare in senso positivo per fare di più e meglio prendendo ad esempio
la crea riconoscere il potere di un maestro
la crea riconoscere che ci sono dei limiti e che se sono usati bene sono per noi una cosa utile ed un’aria protetta per proteggerci dai nostri capricci
la crea prendersi cura del proprio corpo
la crea una fresca e rigenerante doccia
la crea la scelta di mettersi a dieta dai cibi indigesti
la crea la scelta di mettersi a dieta dalle parole brutte
la crea la scelta di mettersi a dieta dai pensieri negativi
la crea la scelta di mettersi a dieta dall’odio
la crea la scelta di non limitarsi nell’amarsi e nel perdonarsi
la crea la scelta in un bel giorno variabile di guardare in alto e di sognare guardando le nuvole
la crea la scelta di sognare anche quando piove
la crea la scelta di sognare anche ad occhi aperti
la crea la scelta di non ritardare ad andare in bagno
la crea la scelta di non trascurare la cura delle proprie mani e del propri aspetto
la crea la scelta di mettere un pò di profumo
la crea la scelta di cambiare
la crea il desiderio di cambiare
la crea il bisogno di cambiare
la crea l’urgenza i cambiare
la crea scegliere di telefonare ogni giorno la mamma anziana così semplicemente per un saluto
la crea salutare chi vedi frequentemente e di cui non conosci il nome ma sai che è li
la crea la scelta di non arrendersi ai sensi di colpa
la crea la scelta di darsi un valore
la crea l’amore
la crea l’amore
la crea l’amore
l’amore
amore
la crea … io.

Un desiderio al giorno…è scritto.

Da bambino immaginavo e desideravo sempre il potere dell’invisibilità così sarei andato all’edicola del mio paese e mi sarei preso tutti i pacchi di figurine dei calciatori che volevo.😁😁😁

E oggi cosa farei se avessi un superpotere simile? Dentro di me una vocina dice che l’invisibilita’ non mi gratifica più.

Così voglio fantasticare un po’ con voi. Mettiamo che: “Stiamo facendo una passeggiata al mare ed è una bella calda giornata di sole primaverile. Ad un tratto un riflesso cattura la ns attenzione, sospinto avanti e indietro dalle morbidi onde c’è un anello. Dentro un incisione “un desiderio al giorno”. Nel petto il cuore tamburella all’improvviso e l’aria tutt’attorno diventa come irreale. E metti che funziona?

Oggi quale desiderio vi piacerebbe realizzare?

Io? desiderei per oggi un superpotere che schiocco le dita e magicamente sono: docciato, vestito e con caffè pronto😎😎….(per oggi mi accontento). Voi cari amici di blog che desiderio vi realizzate per oggi?🤗🤗

E buona giornata ricca di desideri😀

Libri #14 La mia vita per la libertà_ di Ghandi … lettura in progress.

A mia figlia questa figura mette un po’ di paura. Credo che tanta ne incuta anche a molti di noi più avanti negli anni. Lei dice gli fa paura quel corpo secco che quasi si vedono le ossa; e chissà che a tanti potenti del suo tempo la sua forza non sia apparsa tanto grande proprio a partire da come l’uomo era poi in se gracile nella sua fisicità. Lei dice che quelle ossa la spaventano perché è come se si sentisse il rumore; c’è che di rumore ne hanno fatto tanto e riforme, ricerca e lavoro …tanto rumore che la sua azione è stata come un boato per chi imponeva la discriminazione razziale e la deprivazione di diritti civili, umani. Non avere paura Amore mio, certo ti comprendo ed accolgo il tuo sentire perchè non è una immagine a cui siamo abituati. Un giorno spero che anche tu deciderai di leggere questo libro…intanto io lo sto leggendo e sento che la storia di questo uomo esile e magro magro mi sta nutrendo di buona speranza… perché sai, la paura è una cosa umana ma anche la fede e l’amore lo sono, e la ricerca di verità e libertà. Sai piccola mia, ora sto leggendo di quando lui vive in Africa e sta mettendo su insieme con tanti una organizzazione per la tutela dei diritti delle persone. Lui aveva una grande fede ed un grande coraggio e ricercava sempre la verità e la libertà prima dentro di sé e poi anche per gli altri che erano discriminati. Anche lui aveva paura ma ha scelto di seguire il suo progetto interiore per l’amore e la crescita senza fuggire di fronte alle difficoltà che ha incontrao e ha fatto tutto senza essere mai violento…e quando sbagliava poi riparava … come è bene che facciamo sempre anche noi con noi. Perdonarsi e riparare sono qualità umane che tutti abbiamo e che dobbiamo usare … e poi con impegno e passione possiamo realizzare il progetto che c’è dentro il nostro cuore.

Lui si chiamava Ghandi. Appena finisco il libro ti racconto di quando aveva paura di parlare in pubblico, non ci crederai ma poi ha fatto un grande lavoro proprio parlando alle persone di ogni parte del Mondo. Piccolo e secco da far paura ma con una grande forza e coraggio. E che la forza e il coraggio uniti al tuo amore e decisione di realizzare i tuoi sogni sono certo non ti mancheranno mai … e noi pure ci saremo ad aiutarti … e anche ora che papà legge questo libro che contiene tante riflessioni utili e buone per me poi te ne farò dono al meglio delle mie capacità. Intanto sai che ti dico piccola mia che magari non sarà bello come il principe azzurro ma credimi che lui è stato un vero guerrero delle stelle e noi possiamo sentirci grati alla vita ed a lui per tutto quanto di buono ha potuto fare così anche noi faremo sempre tanto di buono.

daZeroaInfinito.com … ogni cosa a suo tempo.