#NarrAscoltaStorie_15. “Le guerre poi vanno combattute sai”

Sarei stato volentieri zitto oggi. Ma ho sentito, ed ho visto … ancora e di nuovo.

Stefano: Ciao Rossella come va?
Rossella: Bene.
S: Hai visto che casino a Parigi?
R: Si.
S: Che ne pensi?
R: Io? Beh, io è da tanto che lo sapevo. Io leggo Oriana Fallaci sin da ragazzina.
S: Secondo te cosa si dovrebbe fare ora?
R: Chiudere tutte le moschee.
S: Questo però comporterebbe una presa di posizione di tipo conflittuale con il mondo Islamico in generale e avvalorerebbe l’ipotesi di un conflitto tra civiltà.
R: Perché non lo è gia?
S: Beh, ci sono dei morti in Francia, altri ce ne sono stati in tanti luoghi del mondo, anche oggi in questo momento stanno morendo persone per mano di terroristi e molti sono anche i morti di religione Islamica. Non mi sembra che il problema siano le religioni quanto questi pazzi al soldo di chissà quali pazzi progetti di chissà quali pazze agenzie segrete di chissà quali pazzi presidenti di stati di chissà quali pazzi interessi economici e di chissà quali pazzi interessi di dominio e di potere.
R: Si ma a me non frega niente, le moschee sono i luoghi dove questi fanno la loro propaganda ed io ho le idee ben chiare.
S: Ma un ipotesi tipo la tua, molto allettante e anche legittima nel pensiero per carità hai idea di come cambierebbe il corso della nostra storia? Una cosa è il terrorismo di quattro pazzi e altra è entrare in una realtà di conflitto tra milioni di persone. Che le guerre poi vanno combattute sai? e muoiono oceani di persone da una parte e dall’altra. Hai idea di come siano diverse le due cose?
R: Si ma io mi sono rotta. Questi non si vogliono integrare e pretendono che dobbiamo essere noi a cambiare. Io sono cattolica e non mi sta bene.

daZeroaInfinito.com … torno a starmene zitto.

 

#NarraAscoltaStorie_2. Scissioni Glaciali

wpid-wp-1423057626228.jpegDialogo lineare

Lorenzo – ” Ma poverino avete letto di quello che è stato arso vivo dall’Isis?”
Uditori – “Certo deve essere terribile!”
Lorenzo – “Si deve essere brutto morire così, peggio che morire sgozzato!”
Uditori – “Chissà quale delle due è più brutta”

Accade frequentemente nel nostro ovattato, ricco e spaventato occidente di porsi con glaciale scostanza verso fatti dall’impatto altrimenti deflagrante.
Stiamo ibernando la paura, congeliamo l’umano che trema di fronte al terrore ( di ogni astrazione) e releghiamo a briciole di parole la difficoltà di assumere consapevolezza del dramma strisciante in molte aree del pianeta intero.
Vorremmo non ci fosse il male ed il dolore, ma c’è …e non sappiamo che fare.

daZeroaInfinito.com …accade.

Attento Uomo!

E’ un gran casino! Nel mondo, ad ogni suo angolo, sono attivi focolai di casini. Governanti dai diversi accenti si stanno abilmente (credono loro!) – comunque volutamente –  incasinando la situazione in “Perfect Italian Style” per metterci di fronte a scelte cui – diranno poi –  “non si può non agire…non volevamo ma ora non possiamo restare fermi ecc ecc”.  Attenzione uomo…si addensano fregature all’orizzonte.

Non mi piacciono i toni guerrafondai Russi Americani Europei, ed addirittura degli Italiani…stiamo freschi! Non mi piacciono le guerre mediorientali, sudamericane,  nord coreane e da dove cavolo vengono loro…non mi piacciono le guerre ed a loro mi oppongo con forza.

qlta tensionePazzi governano paesi che si fregiano immeritatamente ed impropriamente del sostantivo di “civili” solo per poter dire il contrario di chi solamente non la pensa come loro, che ha culture e costumi “altri”. Obiettivo fare blocchi, contrapposizioni, divisioni, noi e loro, squadre, nemici.

Pazzi strateghi della democrazia applicano paranoiche e liquide strategie ad allanze variabili, nemici oggi e alleati domani.

Il sistema capitalistico, pazzo anch’esso, non ha più mercato e muore e implode…il malato “crisi economica” non da segni di vita, restano le ipotesi pazze. La sparo grossa…. una grossa fottuta guerra….che poi in buona parte è già bella viva e globale…su ambiti locali ma globalmente distribuita. Attento Uomo che a contagiarsi basta poco.

Giocano gli strateghi ed io mi sono stufato di assistere ad un mondo di capricci e di capricciosi vogliosi di potere e di dominio.  Nel mondo in cui  “nisciun chiù è fess”… è passato il tempo dei forti contro i deboli…la creatività delle forme di guerra ha equiparato le capacità di agire odio e produrre morti. Oggi è un gran casino e forse la nuova idea di economia mondiale, e di mondiale riorganizzazione delle cose, si fonda su un assunto vecchio e mortale…Mors tua vita mea.

Nel mondo non sta accadendo nulla di nuovo, l’uomo nella piena libertà sta facendo del proprio peggio. Forse c’è davvero un Dio che ama l’uomo incondizionatamente, diversamente avrebbe dovuto fulminarlo da tempo!

2014-09-04 07.44.01aaCoincidenza storica vuole che in questo periodo sto leggendo “La caduta dei Giganti” di Ken Follett, e non posso constatare come gli eventi narrati ( un romanzo su persone, su nazioni e su una guerra,  la prima mondiale) sono gli stessi che stanno avvenendo oggi, cambiano solo i nomi ma i fatti sono gli stessi.  Quello che osservo non mi piace.

Nel mio blog il protagonista è la libertà. Da quello che osservo sta prevalendo una ben marcata volontà ed una libertà di agire l’odio. Esso come l’amore è un sentimento puro, distruttivo ma puro. Può sedurre, appassionare e far perdere la testa. Attento Uomo, Pericolo Alta Tensione in giro.

daZeroaInfinito.com