Scenario Politico Italia_9. Dopo “Elezioni Europee”.

Ormai tutti sappiamo com’è andata

Cattura

In Europa i cd : Sovranisti non avranno peso. Il più felice della “non vincita” dei Sovranisti è proprio Salvini (o come lo chiama Roberto Saviano “il Ministro della Malavita”) che in questa fase storia incassa i gettoni d’oro senza l’impegno di dover fare nulla. In sostanza continuerà la sua campagna elettorale perenne a suon di slogan contro i più deboli, gli immigrati ad esempio, e zero responsabilità.

Guardiamo all’Italia dunque, dato che questo era l’obiettivo primario del vincitore, riuscire ad aumentare i propri consensi per presentarsi al tavolo del governo e dire con i suoi modi “qui ora comando io”.

Possibili scenari:

  1. I 5S affermano la loro linea ed anzi, vista la batosta elettorale, si irrigidiscono su posizioni storiche ( NO TAV, e basta!) e questo apre lo scontro che il leghista utilizzerà per rompere accusandoli di “non fare” e andare a elezioni anticipate;
  2. I 5S prendono atto che la quelli hanno più consenso e si accodano per non mandare in vacca i progetti di medio- lungo termine ( vedi dare respiro al Reddito di Cittadinanza auspicandosi l’effetto “volano” su acquisti e rilancio produttivo);
  3. I 5S vanno allo scontro su TAV, rompono con lega e si riparte con nuovo contratto con il PD, con l’avallo di Mattarella;

Di sicuro gli sconfitti di queste elezioni, i 5S, non hanno nessun interesse a rompere per tornare a elezioni anticipate in quanto la situazione economica difficile verrebbe da tutti vista e imputata alle loro responsabilità, lo farebbe la lega e lo farebbe il PD.

Voi quali altri scenari ipotizzare e cosa vi auspichereste?

Io credo che le derive xenofobe e razziste di Salvini da sole già bastano per fondare un asse collaborativo di ampio raggio tra i 5S e PD.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scenario Politico Italia_7. Legge di Bilancio approvata, si parte.

architecture buildings business city
Photo by Pixabay on Pexels.com

L’autunno/inverno del dibattito politico ha visto la contrapposizione senza risparmio di critiche e giudizi feroci tra le forze politiche di opposizione e maggioranza. A detta dei primi la compagine governativa non sapeva dove andare a parare e stava portando il paese al baratro con una legge di bilancio che i secondi, invece, hanno battezzato come legge di bilancio “del popolo” e che, a loro dire, avrà il merito di invertire il declino del paese favorendo la ripresa economica da una parte e dando un pò di più a quelli che hanno di meno.
Insomma maggioranza e opposizione sono su posizioni opposte.

Non mi sono piaciute le modalità di approvazione della legge di Bilancio, non mi sono piaciuti i tempi stretti ma cavolo più che dare addosso al governo Giallo Verde mi chiedo se sarà mai possibile per noi Italiani riuscire a non fare le cose di corsa ed all’ultimo momento. Anche qui le posizioni sono opposte e non ci si risparmia nello scambio di accuse tra governo italiano e commissione europea che, a detta del governo italiano, un pò ha rotto troppo e ha mandato lunghi un pò tutti e sotto la minaccia di una procedura di infrazione per deficit eccessivo.
Numeri quindi, in questo momento storico si è parlato di numeri da mettere nei conti dello stato.
La legge è stata approvata e il presidente della repubblica, credo con sofferenza, l’ha promulgata anch’egli di gran fretta.
Comunque ci siamo.
Ora che la legge è fatta si parte a tutti gli effetti.
Valuto positivamente la disciplina del reddito di cittadinanza, altrettanto positivo valuto un intervento sostanziale (ancora da fare) e forte nella direzione della riduzione della spesa pubblica improduttiva (E ce n’è tanta tanta!!). Positivo è per me anche un taglio a certi livelli pensionistici che non hanno una corrispondenza con i contributi versati.
Ah…non mi piace l’ampliamento ad € 150.000 del limite di affidamento senza gara pubblica, credo che non piaccia anche alla quota maggioritaria del governo e che hanno dovuto ingoiare il rospo.
Altri provvedimenti sono così così, vedasi la pace fiscale e poi ancora c’è il tema della flat tax su cui speriamo possa essere un valido impulso per liberare risorse che possano incrementare investimenti ed opportunità di lavoro.
Certo una mano anche al costo del lavoro ci poteva stare ma capisco che se non si tagliano le spese come si fanno a ridurre la pressione fiscale…mah.

Come sapete io non sono uno favorevole all’alleanza tra i five stairs e la lega.
Non ho nulla contro Salvini, le sue visioni politiche sono differenti dalle mie…semplicemente ed io alle sue mi oppongo.
Come ministro dell’interno lo vedo un pò bulletto, soprattutto con i deboli.
A Roma aspetto il momento in cui ci sarà anche lo sgombro di Casapound.

Continuo a vedere in lui una dei principali rischi per la tenuta del governo.
I 5 stelle vanno avanti e stanno cavalcando l’opportunità fornitagli anche dall’alleato di governo Salvini per portare a casa alcuni punti del loro programma.
La legge anticorruzione è un ottima legge, mi piace e sono lieto che sia andata in porto.

Il nuovo è iniziato e tra poco entreremo in campagna elettorale per le Europee, terreno di scontro tra tutte le forze politiche incluse quelle che in Italia sono contraenti del famoso contratto di governo.
Se il leader della lega dovesse avere grande consenso, e credo che farà di tutto per alimentare l’antieuropeismo condendolo con vittimismo e rabbia che tanti voti portano, beh non escludo che con un consenso ampio non possa decidere di fare il colpo gobbo e prendere a pretesto un provvedimento in disaccordo per buttare tutto in crisi e giocarsi anche in Italia la carta cui lui tanto ambisce, vale a dire leader del centro destra e candidato presidente del consiglio…si perchè io alla rottura del patto con Fratelli d’Italia e con Berlusconi non ci credo per niente…a me mi pare tutto un bluff.

Ma basta dire di Salvini!

Mi sta piacendo sempre più il presidente del consiglio Conte, mi da una sensazione di tranquillità e competenza e credo che preso tra i due leader e vice premier stia facendo davvero un gran bel lavoro. Lui si sta ricavando un ruolo, o meglio pian pianino leggo e mi arriva la sensazione che il suo ruolo inizialmente subalterno e di portavoce di accordi tra i suoi vice ora stia crescendo e che soprattutto sia una buona persona al servizio del paese.

Attento Uomo!

E’ un gran casino! Nel mondo, ad ogni suo angolo, sono attivi focolai di casini. Governanti dai diversi accenti si stanno abilmente (credono loro!) – comunque volutamente –  incasinando la situazione in “Perfect Italian Style” per metterci di fronte a scelte cui – diranno poi –  “non si può non agire…non volevamo ma ora non possiamo restare fermi ecc ecc”.  Attenzione uomo…si addensano fregature all’orizzonte.

Non mi piacciono i toni guerrafondai Russi Americani Europei, ed addirittura degli Italiani…stiamo freschi! Non mi piacciono le guerre mediorientali, sudamericane,  nord coreane e da dove cavolo vengono loro…non mi piacciono le guerre ed a loro mi oppongo con forza.

qlta tensionePazzi governano paesi che si fregiano immeritatamente ed impropriamente del sostantivo di “civili” solo per poter dire il contrario di chi solamente non la pensa come loro, che ha culture e costumi “altri”. Obiettivo fare blocchi, contrapposizioni, divisioni, noi e loro, squadre, nemici.

Pazzi strateghi della democrazia applicano paranoiche e liquide strategie ad allanze variabili, nemici oggi e alleati domani.

Il sistema capitalistico, pazzo anch’esso, non ha più mercato e muore e implode…il malato “crisi economica” non da segni di vita, restano le ipotesi pazze. La sparo grossa…. una grossa fottuta guerra….che poi in buona parte è già bella viva e globale…su ambiti locali ma globalmente distribuita. Attento Uomo che a contagiarsi basta poco.

Giocano gli strateghi ed io mi sono stufato di assistere ad un mondo di capricci e di capricciosi vogliosi di potere e di dominio.  Nel mondo in cui  “nisciun chiù è fess”… è passato il tempo dei forti contro i deboli…la creatività delle forme di guerra ha equiparato le capacità di agire odio e produrre morti. Oggi è un gran casino e forse la nuova idea di economia mondiale, e di mondiale riorganizzazione delle cose, si fonda su un assunto vecchio e mortale…Mors tua vita mea.

Nel mondo non sta accadendo nulla di nuovo, l’uomo nella piena libertà sta facendo del proprio peggio. Forse c’è davvero un Dio che ama l’uomo incondizionatamente, diversamente avrebbe dovuto fulminarlo da tempo!

2014-09-04 07.44.01aaCoincidenza storica vuole che in questo periodo sto leggendo “La caduta dei Giganti” di Ken Follett, e non posso constatare come gli eventi narrati ( un romanzo su persone, su nazioni e su una guerra,  la prima mondiale) sono gli stessi che stanno avvenendo oggi, cambiano solo i nomi ma i fatti sono gli stessi.  Quello che osservo non mi piace.

Nel mio blog il protagonista è la libertà. Da quello che osservo sta prevalendo una ben marcata volontà ed una libertà di agire l’odio. Esso come l’amore è un sentimento puro, distruttivo ma puro. Può sedurre, appassionare e far perdere la testa. Attento Uomo, Pericolo Alta Tensione in giro.

daZeroaInfinito.com