Con il Counseling per risplendere di bellezza

Siamo soddisfatti di noi, della nostra vita in generale?  Proviamo ad ascoltarci profondamente e rispondiamo autenticamente alla domanda: “Mi riconosco un valore?”. No, non è un compito per casa e non è nemmeno un compito facile a cui si possa rispondere con un semplice Si o No. Questa è solo una mia riflessione e penso che probabilmente la gran parte di noi si posiziona in uno dei valori che vanno dal  “Si con lode” al “Si, abbastanza” al “Si, però dipende” al “a volte si a volte no” al “quasi Si” al “non proprio SI” al ” poco” al  “No”.

Ovunque ci posizioniamo tra SI con lode ed il NO io penso che ogni momento è buono per iniziare a “riconoscersi un valore”, perché tutti “noi valiamo”. Il malessere e l’insoddisfazione sono la voce del nostro “valore” che è in sofferenza e ci chiede una mano per emergere.

Per consolidare il nostro valore è utile mantenere aperto il canale del nostro dialogo interiore  (che è diverso dalle famose seghe mentali), ed accrescere la consapevolezza di noi stessi, delle nostre emozioni.

Un valido aiuto può essere quello di fare percorsi di crescita personale. E’ necessario, indispensabile? Beh io dico che è uno strumento valido. In questo ambito il counseling è un ottima occasione per poter fare un percorso di crescita. Io stesso sono un counselor e con molti clienti facciamo percorsi di crescita belli e utili e che portano nelle loro vite ed esperienze strumenti preziosi da utilizzare nella vita.

Oggi ho fatto qualche foto e mi piace condividerle con voi. In tutte io vedo l’affermazione di “io valgo”. Noi tutti valiamo e se percepiamo delle difficoltà accogliamoci con amore e doniamoci la speranza di crescere e per far brillare la nostra luce. Con il counseling, ad esempio.

 

 

 

 

Tempo di crescita e cambiamento. Rotta verso la bellezza

banderuola-segnavento-in-rameCiao A tutti amici,  e scusate il ritardo.

Provo a svegliarmi dal sonno.

In questo periodo di pausa dal blog un pensiero ricorrente mi ha catturato l’attenzione. Un pensiero di cambiamento per il progetto “blog”.  Vorrei  ripartire con un taglio “raccontativo”😁😁  che dia molto spazio a tematiche che riguardano il grande desiderio dello “stare bene ed essere felici”.

Voglio portare in questo spazio sempre più la parte di me che mi piace definire ricercatore di bellezza e che si nutre ed ispira a piene mani e con immensa gratitudine al pensiero di Antonio Mercurio ed lavoro progettuale con il Movimento Cosmoartistico dell’Istituto Solaris di Roma di cui faccio parte.

Durante il periodo natalizio mi sono accompagnato molto con un libro di Antonio Mercurio dal titolo “le leggi della vita”, ho avuto tanto bisogno di questo libro e tanto mi ha aiutato.  Un libro immenso come tutti quelli di Antonio Mercurio.

Un libro d’oro e che in più occasioni mi ha parlato come a dire:” Leonardo ma quando cavolo  mi presenti ai tuoi amici, e non dire che non ne sei capace e non pensare che loro non possono capire perché non hanno la tua stessa formazione e bla bla bla….insomma io voglio che tu mi presenti ai tuoi amici e trova tu il modo e le parole affinché i concetti che sono scritti in me possano arrivare comunque in modo chiaro a tutti ok?

Ho accettato l’incarico.

A proposito se volete il libro cui faccio riferimento è disponibile a questo link con la versione Kindle disponibile a soli 0,99 €.

Se lo prendete e non vi è chiaro non vi è spaventate sono temi che il più delle volte non vogliamo trattare, non è un problema e va bene così ma se volete scrivermi o chiamarmi io sarò felice di parlare e di leggere qualche pezzo insieme a voi?

Un caro saluto a tutti

Leonardo

 

Grazie

Ringrazio https://lagraziaeilcontatto.wordpress.com/  che 3 giorni fa mi ha invitato a risvegliare il mio blog.  Ringrazio https://nonapritequelforno.home.blog/   che ha donato tanti like ai miei articoli facendomi arrivare notifiche che ogni volta suonavano come un invito a risvegliare il mio progetto blog dallo stato sonnacchioso. 

Grazie a loro ed ai tanti che sono passati a farmi visita in questo periodo.

Accolgo tutti i vostri contatti come un invito della vita a rimettermi al comando del mio progetto e con umiltà mi rimetto a lavoro.

Grazie di cuore.

 

 

Un giorno diverso. H 10:14

Pianura Padana, qualche punto dopo Reggio Emilia, nebbia. Velocità 299 km h e trenitalia ci comunica che stiamo viaggiando in orario.

In questi momento alcune persone si stanno muovendo per incontrarsi con me, e io con loro, per sbrigare una pratica. In questo momento al mio lavoro il mio collega sta seguendo per me delle operazioni che devono finalizzarsi in giornata, sempre in questo momento persone mi stanno cercando…davanti a me una persona si fa un selfie ma è tradito dallo specchio che mostra il suo “mettersi in posa”, in questo momento vado a tavoletta verso Milano, in questo momento piove.

Un giorno diverso. H 08:50

Arrivo a Firenze. Le nuvole da un po’ decorano di “soffice” il cielo. Il silenzio è finito e pian piano le voci e le telefonate sono aumentate portando argomenti vari. A quest’ ora io sto zigzagando in moto verso l’ufficio. Ci sono modi diversi di muoversi ed è sempre il progetto il motore delle passioni e delle iniziative umane, intorno a me ci sono progetti vari.La mia compagna di posto era una signora. Ho fatto il cavaliere ed ho ceduto il mio posto alla sua amica così ora stanno vicine, e chissà che forse durante il giorno a loro volta saranno gentili con qualcuno e poi questi ancora con altri e chissà … magari per molti oggi è in arrivo un dono di gentilezze da fare e da ricevere. Ora sono al posto 14A, ho guadagnato il lato finestrino ed il mio compagno di viaggio è un signore che ( come me ) è intento a lavorare di smartphone. Si va verso Bologna. Inizia la fase “lettura”. Fino a questo momento mi ha fatto compagnia la colonna sonora del film Midnight in Paris, amo questo film. Andare in moto in una città come Roma ha tante utilità dal punto di vista della praticità e velocità di spostamento…ma mi piace anche “andare” avendo del tempo per leggere, ad esempio.

Nota stonata – fastidiose le gallerie tra Firenze e Bologna!!!

Ah…i mio compagno di posto è un avvocato. Ha un udienza e non ricordava a che piano fosse l’aula. Una telefonata ed è tutto risolto…È l’aula al 6° piano😂😂.

Una giornata diversa. H 07:54

Io e il sole? Beh il Sole è la presenza che ogni giorno alimenta la vita. Da un’altra location, da una parte del mondo tra Roma e Firenze eccoci di nuovo a rinnovare l’alleanza di amore e speranza per tutto. Grazie Sole, buongiorno.

Nota stonata – il suono delle notifiche dell I-phone…fastidiosissimo. Come le cicale al sorgere del sole ora tanti telefoni hanno preso a notificare e suonare.

Un giorno diverso. H 07:29

In perfetto orario il treno arriva e si parte. Pur muovendomi tanto non viaggio molto ultimamente e questo giretto è oltremodo spassoso. La sensazione di essere “portati” è piacevole. Fuori dal finestrino la campagna e della leggera (ma non fastidiosa) foschia. A quest’ora sono in giro con Elliot e diamo sempre il buongiorno al sole e anche in questo momento lui è in giro con mia moglie😍. Programma per le prossime 3 ore?  farmi portare e cullare.

Nel vagone c’è silenzio, siamo tutti attenti/sonnacchiosi utilizzatori di smartphone.

Ah la voce del capotreno ci augura buon viaggio., grazie “voce”.

Mi sono appropriato del posto 17D, libero, lato finestrino; almeno fino a che non sale (forse a Firenze) il mio sconosciuto compagno/a di viaggio.

 

Un giorno diverso. Ore 6:30

Vi siete mai chiesti cosa succede nel mondo mentre voi state facendo altro? Beh io ogni tanto faccio queste fantasie indagative. Allora oggi vado a scoprire che succede. Per motivi di lavoro e quasi all’ ultimo minuto oggi la mia giornata cambia così eccomi qui a narrare una giornata diversa.

Ore 6:30 a quest’ora dormo. Oggi sto partendo invece per Milano. Bacio alla Family e esco in moto, destinazione stazione tiburtina…e fuori è ancora notte