Lampi e Saette, sotto una bomba d’acqua e di elettricità.

A me Greta Thunberg è simpatica e gli sono grato perché (non so come ha fatto) ma nell’ultimo anno ha alzato il livello di percezione dei rischi che il cambiamento climatico porta con se, quindi io faccio il tifo per lei e per noi tutti.

Dobbiamo cambiare e farlo subito, se necessario ritengo sia opportuno anche un brusco “indietro tuttaaaa! in termini di stop a tanti tipi di attività che impattano negativamente sul clima.

Ma da cosa nasce tanta fretta? Ma dalla paura, chiaramente. Purtroppo questa emozione, più dell’amore, ci fa muovere e agire per cambiare le cose…dispiace ma molto spesso è così e tanto ancora abbiamo bisogno di nostra signora “la paura” per aprire gli occhi.

Due giorni fa a Roma è venuto giù un temporale importante ed io mi ci sono imboccato dentro in moto. Prima della pioggia sono arrivati lampi e saette frequenti e spaventosi. Un fulmine sarà caduto non molto lontano da me facendo un botto che il cuore ancora mi va in sussulto solo a rievocarlo. Mi sono sentito in grossa difficoltà e grande era la percezione di minaccia e rischio che mi arrivava dai tanti lampi intorno.

Dopo alcuni kilometri è arrivata anche la pioggia, un muro di pioggia e lampi e…io che mi tenevo forte e tenevo forte il cuore che avevo tanto l’impressione volesse scappare.

Non è stato un colpo di fulmine di quelli romantici e comunque anch’essi pericolosi a volte, è stata una schicchera di tanta energia elettrica che mi si è abbattuta di lato a pochi metri e mi è parso chiaro che tutto era molto più forte di un temporale. Frequentemente se ne sente parlare nei racconti di chi subisce gli effetti drammatici dei danni e anche delle vittime che aumentano di numero ogni volta, frequentemente anche io ne ho sentito parlare ed ho visto brutti temporali dal coperto della mia casa o dal mio ufficio.

Frequentemente ho viaggiato in moto e macchina in mezzo a temporali, ma credo che questi temporali sono differenti e c’è da cambiare e subito per fare ciò che è ancora il possibile. E poi continuare a alimentare noi e il ns pianeta con amore e non con distruttivita’.

4 risposte a "Lampi e Saette, sotto una bomba d’acqua e di elettricità."

    1. sarei felice di conoscere più approfonditamente la tua idea del vero nocciolo della questione. a me mi pare una grande guazzabuglio di problemi e responsabilità pee tutti. Ma se ti va di dire di più ti leggerò volentieri. Grazie si d’ora😀

      Mi piace

        1. forse anche produrre e consumare meglio non sarebbe male che ne dici. Ho letto un po l’articolo poi la il mio livello di inglese e di pazienza mi hanno abbandonato. Diciamo che ho inteso il punto di vista ma non mi è chiaro l’accostamento con la ragazza.

          Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...