The day after_Elezioni 4 Marzo 2018. E ora quali scenari?

Screenshot-2018-3-5 Risultati elezioni Politiche 2018 – Tempo reale – 4 marzo 2018

E’ ORA? AND NOW? E MO’?

Quasi chiuse le urne ora si deve decidere come andare avanti. Le urne non hanno dato una maggioranza. E mo? Allearsi o non allearsi?
L’Italia terra di poeti e di santi e navigatori ma anche di grandi consapevoli casinari. La legge elettorale cd. Rosatellum non ha dato utilità pratica ma ha avuto da subito il merito di aver unito il paese delle persone, dei politici e dei commentatori che da mesi recintano il mantra che: “nessuno “da solo” può fare un fico secco”. Risultato azzeccato!
Dunque che fare? Chi mollerà l’osso?

Sbilanciamoci dunque, voi cosa ne pensate? A seguire una mia breve riflessione su cosa potrebbe/mi piacerebbe che accada:

La mia proposta? Eccola:
Un programma di “legislatura”
Domanda: “Si ma…il programma di chi?”
Risposta: Il programma sarà fusione di quello dei 5 Stelle chiaramente e quello di qualche altro partito ( magari anche il PD con Renzi dimissionario e con LeU). Il programma di legislatura dovrà necessariamente essere fusione di opposti e chissà magari anche meglio dei singoli programmi elettorali. Una volta trovata la quadra si rende necessaria una consultazione tra gli iscritti dei gruppi politici proponenti per “avallo”.
Domanda: Dici che si può fare?
Risposta: Secondo me si può fare. Ora è da vedere se lo si “vuole fare”.
Domanda: Alternativa?
Risposta: A breve grande caos e grande confusione istituzionale. 2 opzioni: la prima è che il Presidente della Repubblica dopo che nessuno si mette daccordo e dopo averle provate tutte riscioglie le camere e rimanda al voto con il Rosatellum della serie :” vediamo che succede!”; oppure la seconda è che si crei ad hoc il clima istituzionale e mediatito (vedi Presidente Della Repubblica e campagna stampa e mediatica senza precedenti ) per cui si crei il “bisogno” di un governo tecnico con l’obiettivo di fare legge elettorale adeguata a dare una cavolo di maggioranza e poi si torni a votare. In questa seconda ipotesi però c’è di mezzo il fato, perchè vedete poi possono succedere tante emergenze e magari serve un governo tecnico che permanga per gestirle e così permani oggi e permani domani ti ritrovi che vai avanti … fino a quando il nemico non sarà deteriorato e ci saranno le condizioni per andare a votare di nuovo senza questi cavoli di grillini. Come al palio di Siena, dunqua, ci si può piazzare “di rincorsa”.

Voi cosa proponente? Cosa vi piacerebbe?

3 risposte a "The day after_Elezioni 4 Marzo 2018. E ora quali scenari?"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...