Pro Homo

“E’ nel cuore dell’uomo che si decide il destino dell’umanità”  (Antonio Mercurio)
“La guerra è bella anche se fa male”, (F. De Gregori).

wpid-fotor_143265144454470.jpgSpalmato sulla poltrona vedo un programma in tv per i 100 anni dalla 1° Guerra mondiale. Mi colpisce la cura narrativa,  la ricercatezza e la qualità della proposta editoriale fatta di ricordi,  fatti personali, fatti strategici, errori militari, partecipazione di gente, enormità di vittime. Mi colpiscono le lettere dal fronte a rassicurare le mamme dicendo che “va tutto bene” a parte il freddo, mi colpisce la mancanza di ambivalenze, mi colpisce la mancanza di dubbi ed il fatto che non era previsto avere dei dubbi. Colpito e affondato, un pugno allo stomaco, decido di spegnere “solo” la TV per dire la mia 🙂 .

Oggi parlo di guerra.
La proposta di Antonio è chiaramente impegnativa, responsabilizzante.
La frase di Francesco narra e canta di umane idee perduranti, depositate nella memoria cellulare che suona più o meno come una cosa che “e’ cosi…punto!”, e quindi cantabile 🙂 a squarciagola … tanto non dipende da noi che abbiamo ereditato la vita “già così”.

Perché la guerra è bella? Per me essa è un grande contenitore di “senso”, nè buono nè cattivo… un “senso” Punto!

wpid-fotor_143265176076715.jpgNegli scenari di guerra i dubbi, i “forse” ed i “ma” scompaiono.  Le mezze misure ed i dubbi paiono dissolversi di fronte ad un senso di “dovere”. Forse la guerra è bella perché alimenta l’illusione di uscire dalle ambivalenze della vita quotidiana, dalla insoddisfazione, dalla tensione di essere se stessi, darsi un progetto e continuarlo, essa alimenta l’illusione (solo mentale) di poter avere una seconda opportunità per ricominciare la partita.  Tutto questo è falso.

wpid-fotor_143265160428092.jpg

Tutti cerchiamo soluzioni ai conflitti, ma quelle armate hanno fallito o avuto breve durata; altre ipotesi vanno esplorate. E se funzionano è bene continuare.

Buon viaggio ai ricercatori di senso, a chi decide di farsi aiutare per poi aiutare a sua volta e agli aiutati che aiutano, e agli aiutati che aiutano e ancora … e ancora.

daZeroaInfinito.com … No War Blog 🙂

Informazioni su da Zero a Infinito

Amo scrivere di ciò che vedo e che sento e penso, non sono obiettivo e non narro i fatti in se ma ... li uso per parlare, in qualche modo, anche di me.
Questa voce è stata pubblicata in Racconti dalla Zattera, Tutte le Categorie e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Pro Homo

  1. elsa infante ha detto:

    La guerra, quella vera, che si combatte col sangue non è mai bella (dico a De Gregori ) ….forse qualcuna è stata necessaria. Quelle lette sui libri di storia …..in nome dei diritti umani e della libertà e che ti faranno anche battere il cuore di amor patrio ma grondano lacrime esangue; eroismo, coraggio, sacrificio, ideali…forse. Oggi non ho più le certezze di ieri ma ho più sogni e come te sogno altre battaglie …….altre “armate” disarmate che esplorino l’animo umano come Mercurio insegna e Gandhy ha reso possibile.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...